In MEDIO ORIENTE/ PIATTO UNICO/ PRIMI & ZUPPE

Tabuleh mediterraneo

tabuleh con bulgur
Ma voi lo avete già assaggiato il Burghul???

E’ da un po’ di tempo che trovo ricettine nelle riviste, nel web, con il burghul, in alternativa al più noto couscous, e quindi ho voluto provarlo anch’io… sia mai!!!

In Italia non è ancora molto diffuso, anche se lo si trova tranquillamente nei supermercati; è un un prodotto tipico delle regioni medio orientali, in particolar modo della Siria e del Libano.

Si tratta di un cereale integrale, un grano duro germogliato che viene precotto a vapore, essiccato al sole e tritato più o meno finemente.

Generalmente il burghul fine viene usato per la preparazione di insalate fredde, la pezzatura grossa, invece, si usa per la preparazione di minestre o come accompagnamento a carne e pesce.
Il burghul è un cibo ad alta digeribilità, ricco di sostanze nutritive tra cui vitamine e sali minerali.
La ricetta che ho voluto testare per il battesimo del burghul è il Tabuleh, un piatto tipico della tradizione libanese, con verdure crude o cotte ed erbe aromatiche fresche.

E’ un ottimo piatto unico adatto alla stagione estiva; anche comodo, perché si può preparare con largo anticipo prima di essere servito.

Ecco la mia versione mediterranea del Tabuleh con verdure fresche.

 

 

 

Stampa
TABULEH CON VERDURE FRESCHE
per 4 persone
Realizzata da: Elisa - il fior di cappero
Ingredienti
  • 150 g di burghul
  • 1 peperone dolce
  • 20 pomodorini pachino
  • 1 cetriolo
  • 1 cippollotto
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 mazzetto di menta fresca
  • succo di 1 limone
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero in grani
  • 1/2 cucchiaino di curcuma o paprika dolce (facoltativo)
Istruzioni
  1. Preparate il burghul come indicato da confezione (in genere, come per il couscous precotto, si mette in acqua bollente salata, si copre e si lascia riposare affinché si gonfi).
  2. Nel frattempo lavate tutte le verdure. Pulite il peperone eliminando il picciolo, i semi e le nervature
  3. bianche interne; tagliate i pomodorini, sbucciate il cetriolo con un pelapatate e riducete tutta la verdura a dadini di uguale dimensione.
  4. Pulite e tritate finemente il cipollotto, il prezzemolo e le foglioline di menta, conservandone qualcuna per la decorazione.
  5. Versate il succo di limone in una ciotola e stemperatevi un pizzico di sale; aggiungete líolio, una macinata di pepe e mescolate con cura.
  6. Condite il burghul con líemulsione ottenuta e mescolate bene per insaporire.
  7. Lasciate riposare per circa 15 minuti, quindi servire in tavola disponendo il burghul al centro del piatto da portata e circondandolo con i diversi tipi di verdure, oppure mescolando tutto insime, come ho fatto io.
  8. Cospargete il tutto con il trito di cipollotto, prezzemolo e menta e decorate con i ciuffetti di erbe aromatiche conservati.
  9. In medioriente si consuma generalmente freddo.
 

 

 
Trovare un’altra mia ricetta del Tabuleh libanese, con qualche variante, su Ifood!
Facebook Comments

You Might Also Like

22 Comments

  • Reply
    Viviana Aiello
    15 maggio 2013 at 11:53

    non lo conoscevo nemmeno sai Elisa?! Grazie per la bella dritta e per la ricetta fresca ed invitantissima

  • Reply
    Luana Carzedda
    15 maggio 2013 at 12:24

    Cara mia non lo conoscevo, ma stai ben certa mi metterò a sperimentare qualcosa mi piacciono da morire questi piatti freschi adatti all'estate.. 🙂
    Magari proverò proprio la tua!! 😉
    Un Abbraccio
    Luana

    • Reply
      ilfiordicappero
      15 maggio 2013 at 12:46

      Ciao Luana,
      il bello di questi ingredienti è che si prestano a mille interpretazioni!
      quindi, prova questa ma poi sbizzarisciti!
      so che ti invito a nozze!

      ciao
      elisa

  • Reply
    Sara L'arcobaleno di Sara
    15 maggio 2013 at 18:08

    Ciao Elisa bella ricetta!!!
    Io la settimana sorsa ho provato il cous cous che però non mi è piaciuto :-/…sapeva di "aria" ihihhh
    magari provo anche questo 🙂
    Ciao
    Sara

    • Reply
      ilfiordicappero
      16 maggio 2013 at 11:37

      ah ah!! come di aria???
      Dai, prova questa poi mi dici!
      ciao

  • Reply
    C. Pepe
    16 maggio 2013 at 8:37

    Lo scorso anno quando ho assaggiato del couscous mi sono sentita avanti coi tempi, ora che so che esiste pure quest'altra ricetta mi sento arretrata 🙂 C, xoxo.
    Blog
    Facebook
    BlogLovin

  • Reply
    MARI Z.
    16 maggio 2013 at 8:54

    Il bello del couscous e del burghul è che sono veloci da preparare, si prestano a ricette salate e dolci, si possono servire in piatti caldi o freddi ideali per l'estate!
    Ottima la tua versione!
    Non so se ti può far piacere… ti ho assegnato un "premio". Passa da me http://cucinaverdedolcesalata.blogspot.it/…, ma se non ti interessa… ignora il messaggio.
    Ciao ;-D

    • Reply
      ilfiordicappero
      16 maggio 2013 at 11:41

      hai proprio ragioni, ci si può sbizzarire!

      Grazie per il premio! ora passo!
      ciao
      elisa

  • Reply
    elisabetta pendola
    16 maggio 2013 at 11:10

    meraviglioso questo tabulé!

  • Reply
    Stefania formine e mattarello
    17 maggio 2013 at 19:44

    Ciao Elisa piacere di conoscerti!!in attesa di conoscerti domani mi faccio un giro tra le tue ricette!!
    a presto!!

  • Reply
    Silvia Piccone
    18 maggio 2013 at 14:15

    io amo questa ricetta! stanca di mangiare sempre e solo pasta è da qualche mese che ho iniziato a scoprire alternative ancora più buone e questa è tra le migliori!!

    • Reply
      ilfiordicappero
      19 maggio 2013 at 16:32

      Sono felice che ti sia piaciuta! se la bella stagione inizia, ho intenzione di sbizzarrirmi!

  • Reply
    Giuse B
    19 maggio 2013 at 14:19

    Ciao sono GiuseB di profumoditimo.altervista.org, come te in settimana ho ricevuto il Very Inspiring Blogger Award da Mari (http://cucinaverdedolcesalata.blogspot.it/2013/05/very-inspiring-blogger-award.html) ed ho pensato di passare a trovarti. Sei bravissima. Mi sono registrata al tuo blog che ho trovato molto interessante. Complimenti. Adoro il tabuleh!
    Passa a trovarmi, se ti va.
    A presto.
    GiuseB

    • Reply
      ilfiordicappero
      19 maggio 2013 at 16:33

      Ciao Giusy,
      grazie di esserti unita!
      passo a conoscerti senz'altro.
      ciao

  • Reply
    Kucina di Kiara
    28 giugno 2013 at 10:00

    Cara Elisa ma che bello il tuo blog!!!! Complimenti!!!!! Bellissima anche la ricetta che ho gi‡ inserito…purtroppo per la quinoa ho cattive notizie….non rientra tra gli ingredienti protagonisti del contest…mi spiace….
    Questa ricetta invece è perfetta!

    • Reply
      ilfiordicappero
      28 giugno 2013 at 12:32

      Grazie Chiara!
      e per la quinoa, non c'é problema…in effetti cereale non é!!!
      a presto

      elisa

  • Reply
    veronica
    3 luglio 2013 at 14:11

    Sono molto curiosa di provarlo. Grazie per la ricetta. Da oggi ti seguo con piacere a presto.
    http://www.dolciarmonie.blogspot.it

    • Reply
      ilfiordicappero
      3 luglio 2013 at 16:24

      Grazie di essere passata di qui!
      provalo e poi mi sai dire!
      ciao
      elisa

    Leave a Reply