In DOLCI

Mai più senza yogurt “greco”!!!! Homemade.

 

Non avevo mai fatto lo yogurt in casa.

Ricordo mia mamma, ero piccola, che un giorno tornò a casa con un vasetto di “fermenti vivi” e per un po’ produsse yogurt a tutto andare… ma lo ricordo come una cosa “impegnativa”… al pari di un lievito madre… da accudire… curare..

Poi … ti arriva un post della bravissima Antonella di Fotogrammi di Zucchero!!

E ti informi, e scopri che puoi fare lo yogurt in casa, quello bello, sodo, compatto, in una maniera semplicissima!!!!
 
 

Yogurt: Chi siete voi per osare comparire davanti al grande Yogurt?

Tutti: Yogurt?!

Yogurt: Mi conoscete forse?

Stella Solitaria: Chi non conosce Yogurt?

Principessa Vespa: Yogurt il saggio!

Dorothy: Yogurt l’onnipotente!

Rutto: Yogurt il magnifico!

Yogurt: Vi prego, vi prego, non esagerate: sono solo uno yogurt normale!

(dal film Balle spaziali)

 
yogurt greco fatto in casa
 

Posate Wald, Collezione “Insolite impronte”




3 cucchiai di yogurt + 1 litro di latte = yogurt greco sempre pronto


Ed è tutto!

 

Fantastico!!! Ora ho sempre il mio vasone di yogurt buono, bello sodo, sempre pronto!! Perfetto per le mie colazioni estive, per i miei gelati, per i frullati, gli smoothies e per mille altre preparazioni!

Leggete al ricetta, spettacolare!!

 
 
yogurt greco fatto in casa
Posate Wald, Collezione “Insolite impronte”
 

5 da 1 voto
Stampa
YOGURT "GRECO" HOME MADE
Realizzata da: Elisa - il fior di cappero
Ingredienti
  • 1 litro di latte intero di alta qualità
  • 3 cucchiai colmi di yogurt greco a temperatura ambiente
  • 1 pentola di acciaio
  • 1 vasetto di vetro a chiusura ermetica
  • 1 colino
  • 1 copertina calda
Istruzioni
  1. In una pentola ben pulita e sterilizzata metti a a scaldare il latte a fiamma bassa. Quando arriverà al bollore e il latte inizierà a "gonfiarsi", spegni il fuoco ed elimina lo strato di panna che si forma (gustatela pure se ti piace... io non la sopporto!!!);
  2. Copri la pentola con un piatto (per evitare al massimo le contaminazioni) e lascialo raffreddare; se hai un termometro, la temperatura ideale è sotto i 38°C, altrimenti una temperatura più alta ucciderà i fermenti lattici dello yogurt. Attenzione, quindi, meglio freddo che troppo tiepido.
  3. Accendi il forno a 40°C per un minuto e poi spegnilo, deve essere appena tiepido.
  4. Metti in un recipiente di vetro ben pulito lo yogurt, aggiungi 5 cucchiai di latte (con il colino se non hai tolto bene la panna) e con un cucchiaio pulitissimo mescola con cura, fino a che lo yogurt non si scioglie completamente nel latte.
  5. Aggiungi ora il resto del latte. Chiudi il recipiente ermeticamente e mettilo nel forno spento con la luce accesa, in modo che stia al caldo, anche avvolto in una copertina di pile... i fermenti ringrazieranno!
  6. Chiudi il forno e lascialo riposare per circa 10 ore, senza muoverlo (Io lo lascio per tutta la notte così sono sicura di non dover usare il forno!).
  7. Trascorso questo tempo, apri il recipiente e controlla che il liquido si sia ben compattato (altrimenti lascialo ancora un po' in forno). Troverai un fantastico yogurt compatto!
  8. Mettetilo subito in frigorifero (temperatura ideale 4-5°C)! Qui si solidificherà ulteriormente, e il siero si separerà dallo yogurt.
  9. Si conserva circa 10 giorni.
  10. Sbizzarritevi, aromatizzandolo con il miele, la frutta fresca, muesli, caffé, la cioccolata a scaglie... divertitevi!
 
NB:
1) per la partenza cerca di scegliere uno yogurt con la data più lontano possibile, perché sarà più ricco di fermenti lattici vivi. E ricordate a temperatura ambiente per iniziare l’operazione yogurt-home made!
2) ogni volta che aprirete il vasetto, troverete del siero liquido, sopra. Se lo mescolerete al resto, lo yogurt diventerà leggermente più fluido, mentre se lo vorrete compatto eliminatelo (io.. lo elimino!)
3) Ricordati sempre di conservare 3 cucchiai colmi per ripetere l’operazione e avere sempre un nuovo yogurt, sempre più buono!
 
 
 
 
 
(salva pure la ricetta e fanne buon uso!)
 

 

Facebook Comments

You Might Also Like

41 Comments

  • Reply
    Anonimo
    27 giugno 2014 at 9:13

    Wowww, trooooooppppo deliziosoooooooo, grazie grazie della ricettina ^^
    Alice P.

  • Reply
    Chiara Setti
    27 giugno 2014 at 11:43

    Dev'essere SUPER BUONO!!! 🙂

    • Reply
      ilfiordicappero
      29 giugno 2014 at 21:20

      Guarda… Lo five pure mio marito, che proprio un amante dello yogurt non é!

  • Reply
    Lara Bianchini
    27 giugno 2014 at 12:27

    Un post interessante che apre nuove vie sperimentali

  • Reply
    lagreg
    27 giugno 2014 at 12:52

    L'ho fatto anche io è confermo che la ricetta è favolosa…davvero mai più senza yogurt fatto in casa!!!

    • Reply
      ilfiordicappero
      29 giugno 2014 at 21:21

      Ma veramente!!!
      … molto più veloce che non andare al supermercato a comprarlo!!!

  • Reply
    Sara L'arcobaleno di Sara
    27 giugno 2014 at 13:28

    Bella questa ricettina Elisa,
    io faccio spesso lo yogurt ma non ho mai fatto quello greco, che però uso tanto.
    proverò!
    buon fine settimana
    Sara

  • Reply
    Il Laboratorio delle Torte
    27 giugno 2014 at 13:30

    Ciao Elisa, ho lo stesso tuo ricordo dello yogurt fatto in casa… giorni e giorni in cui mia madre faceva tantissimo yogurt.. questo, di certo sembra moooolto più veloce, almeno rispetto ai miei ricordi… e mi entusiasma!!!! Grazie:-)

    • Reply
      ilfiordicappero
      29 giugno 2014 at 21:24

      Hai ragione … "Tantissimo yogurt"!!! Si moltiplicava!!!!
      Questo è molto più controllabile… Un litro alla volta!!!

  • Reply
    Natascia B.
    27 giugno 2014 at 18:07

    Io ho la yogurtiera e a un litro di latte aggiungo un vasetto intero da 125 g di yogurt naturale. Quindi se uso quello greco viene ancor più compatto? Proverò! Buon week end!

  • Reply
    tiziana marconetti
    27 giugno 2014 at 18:32

    bravissimaaaaaa!
    con la scusa che a casa mia gira tanto latte lo faccio spesso, ma lo facevo sempre con il lo yogurt interno normale.. grazie davvero per il consiglio.. lo proverò sicuramente! ^-^
    buon we

  • Reply
    Mimma e Marta
    27 giugno 2014 at 20:57

    Prima lo facevamo spesso anche noi con la yogurtiera. Adesso che di tempo ce n'é sempre meno preferiamo comprarlo pronto. Ma tu e An ci state facendo tornare la voglia di rifarlo…a casa nostra lo yogurt non deve mancare mai! Eppure l'altra mattina è successo…ci siamo dimenticate di comprarlo…tragedia 🙂 Ok ci avete convinto…

    • Reply
      ilfiordicappero
      29 giugno 2014 at 21:26

      Ma è questa la vista bella… Mai più senza!!
      Quindi restano gli illimitata 3 cucchiai lo rifai e il giorno dopo è bello che pronto!!!
      Provatelo!!
      Ciao

  • Reply
    Nicol - Col kitchen and photos
    30 giugno 2014 at 8:34

    Io ho smesso di farlo perché ne consumavo un barattolone ogni poco.
    E con poco intendo 3-4 giorni!
    Ma il gusto di quello fatto in casa non ha nulla a che vedere con lo yogurt acquistato!
    E continuando a farlo risulta sempre più buono.
    Anzi, sai che faccio? Vado subito al distributore di latte qui vicino! 🙂

  • Reply
    Vivre Shabby Chic
    30 giugno 2014 at 21:00

    Bellissimo e goloso blog! Ti seguo con interesse…
    Complimenti per le meravigliose foto.
    Un caro saluto, Carla.

    • Reply
      ilfiordicappero
      1 luglio 2014 at 8:07

      Ciao Carla!
      mi fa piacere averti qui con me!!!
      grazie!
      elisa

  • Reply
    Maria - Una Pinguina in Cucina
    30 giugno 2014 at 21:30

    Elisa!!! Che nervi lo yogurt!! Un paio di mesi fa ho comprato una gelatiera/yogurtiera. 'Na ciofeca!!! Viene liquido!! La prossima volta provo con questa ricetta per la preparazione e con sta benedetta macchina per invece del forno!! Ti faccio sapere!! Bacione

    • Reply
      ilfiordicappero
      1 luglio 2014 at 8:08

      ahahahh!!! pensa che ti potevi risparmiare un acquisto oltre che un "aggeggio" in più in cucina!!!!
      fammi sapere!!
      ciao
      elisa

  • Reply
    coccolatime
    30 giugno 2014 at 21:55

    geniale!!!! che voglia questo yogurth…é vermanete godurioso!!

  • Reply
    paola
    1 luglio 2014 at 12:31

    fantastico, grazie la salvo

  • Reply
    An Lullaby
    5 luglio 2014 at 17:46

    Le foto come sempre bellissime e il tuo yogurt compattissimo 🙂 Io è da un po' non lo faccio, ma è solo perché non ho molto tempo ultimamente…infatti anche il mio blog ne risente e mi perdo i bei post dei blog che mi piacciono 🙁 Ho visto, per esempio, di sfuggita la re-cake di luglio, sembra qualcosa di particolarissimo e spero davvero di non perderla! 🙂 Ma ritorno a farti visita fra una settimana sai, quando sarò più libera ^_^

    • Reply
      ilfiordicappero
      6 luglio 2014 at 21:49

      Ti aspetto An…. non abbiano solo il blog nella nostra vita, quindi ci sta anche metterlo un po' da parte se diventa più un impegno che un piacere.
      Il comunque ti aspetto…. Vorr‡ dire che sei finalmente un po' più tranquilla!!
      Grazie per le foto… Ma lo tue lo erano di più!!!
      A presto!!!!

  • Reply
    Barbara
    18 ottobre 2015 at 21:55

    Sono stata folgorata da questo sistema per produrre yogurt greco “home made “, anche mia mamma lo faceva con i fermenti, ma era uno yogurt normale. Certo che salvo la ricetta!!! Sicuramente da sperimentare come sto facendo con le altre tue ricette da quando ti ho scoperta, sei fantastica grazie. Ho capito bene che il forno deve stare con la luce accesa tutte le 10 ore?
    Un saluto
    BARBARA

    • Reply
      elisa di rienzo
      18 ottobre 2015 at 22:06

      Provalo, vedrai che non ne farai più a meno!!
      La luce accesa è perché crea un ambiente un po’ più caldo. Eventualmente il tuo forno non te lo permettesse, metti 2 coperte!
      ciao!
      Elisa

  • Reply
    Barbara
    5 novembre 2015 at 16:36

    Wowwowwow!!! Prova andata a buon fine… dopo essermi procurata un termometro per il latte e tutti gli ingredienti giusti. Ottimo. Per questa prima volta ho usato un sacchetto provvisorio, ma poi ne ho subito confezionato uno patchwork con i rimasugli di pile, è venuto divertente, cos” sta bello al calduccio, e cmq ho notato che anche dopo averlo estratto dal forno conserva il tepore ancora per tanto tempo. Sto gi‡ pensando ad una torta di yogurt….
    Grazie ancora.
    Ah! dimenticavo, Tanti Auguri per il tuo Compleanno. Se hai organizzato una festa rendici partecipi, e facci sognare con altre ricette.
    Un saluto affettuoso.
    BARBARA

    • Reply
      elisa di rienzo
      6 novembre 2015 at 14:18

      Bene Barbara!!!!!
      Sono contenta!!!!
      e chiss‡ che bella tua copertina “scalda yogurt”!!!!
      Grazie per gli auguri… ma per questa occasione mi son fatta servire e riverire!! 😉
      a presto!
      ciao

  • Reply
    Barbara
    8 novembre 2015 at 22:00

    Brava!! Hai fatto bene, ogni tanto ci vuole.
    Ciao
    BARBARA

  • Reply
    Barbara
    30 novembre 2015 at 15:04

    Ciao Elisa, ma secondo te si possono congelare i tre cucchiai di yogurt se per un periodo non si vuole fare?
    Grazie.
    Saluti

    BARBARA

    • Reply
      elisa di rienzo
      30 novembre 2015 at 18:57

      Io non l’ho mai fatto. Quando fermo la “produzione”, poi riparto da zero con un nuovo vasetto di yogurt.

  • Reply
    Barbara
    6 dicembre 2015 at 16:40

    ok, grazie della consulenza.
    Ciao
    BARBARA

  • Reply
    Crunchy Granola fatta in casa | il fior di cappero
    24 febbraio 2016 at 10:29

    […] E’ senza dubbio perfetto per una buona colazione e ottima anche per chi vuole mantenersi in forma! La potete gustare con una tazza di latte o†o come preferisco io con uno bella coppetta di yogurt .. magari fatto in casa pure quello! (qui la ricetta) […]

  • Leave a Reply