Torta Kataifi con mandorle e pistacchi

Ricetta tratta da: Istyanbul, ricette di culto di P. Larmoyer

Piatto: Dolce
Cucina: Medio Oriente
Porzioni: 12 porzioni
Ingredienti
Per la pasta:
  • 250 g capelli d'angelo (kataifi)
  • 125 g burro sciolto
  • 150 g frutta secca (io pistacchi non salati e mandorle)
Per lo sciroppo:
  • 200 ml zucchero
  • 120 ml acqua
  • 1/2 limone
  • cannella o acqua di rose (facolatativa)
Istruzioni
Preparate lo sciroppo:
  1. In una casseruola, diluite lo zucchero nell'acqua e mettete sul fuoco. Togliete l'eventuale schiuma bianca che si dovesse formare in superficie e quando il composto bolle, aggiungete il succo del limone.

  2. Mescolate per circa 3 minuti e poi fate raffreddare.

Preparate la pasta:
  1. Tagliate la pasta kataifi con le forbici in pezzetti da 3-4 centimetri, metteteli in una ciotola e mescolateli con il burro sciolto tiepido, lavorando l'impasto in modo omogeneo e lentamente.

  2. Scaldate il forno a 180°C e dividete il composto in due parti: disponete la prima metà su uno stampo rettangolare. Livellate bene senza schiacciare la pasta.

  3. Mettete sopra la frutta secca che avrete tritato gorssolanamnete e poi coprite con l'altra metà del composto di cappelli d'angelo.

  4. Informate per circa 30 minuti, finchè il dolce non sarà bello dorato.

  5. Togliete dal forno e versate lo sciroppo raffreddato, molto lentamente, su tutto il dolce.

  6. Lasciate raffreddare quattro ore a temperatura ambiente prima di servire.