E Asiago sia… Un pomeriggio da giudice e uno da gitante!

Non sempre le cose sono quello che sembrano.

 La prima impressione inganna molti.

 L’intelligenza di pochi

 percepisce quello che è stato accuratamente nascosto.
 Fedro
 

Tutto è iniziato con una e-mail inviatami del consorzio di Asiago:
Gentile Elisa, le scriviamo questa mail per invitarla a partecipare come giudice alla finalissima del Concorso Asiago CheeSfida….”
A parte una prima incredulità, della serie “Come sono arrivati a me?!?!, ho accettato molto volentieri!!!

Come direi di no a questa occasione,  ero veramente contenta  di partecipare a questo evento!

Forse ne avrete sentito parlare, nei mesi scorsi, di questo Contest, qualche blogger di voi, magari avrà anche partecipato.


I partecipanti erano divisi in 4 categorie (appasionati, food blogger, negozianti e ristoratori) che si sono dati da fare a creare IL PANINO con protagonista il formaggio Asiago.

I 4 finalisti si sarebbe sfidati in diretta, preparando il panino davanti  a 40 giurati  (10 per categoria) che li avrebbero assaggiati e giudicati … e io sarei stata una di questi!!

Giovedi pomeriggio, sono arrivata alla sede dell'”Università del gusto” a pochi chilometri dal centro di Vicenza, una sede nuova che a me è piaciuta veramente molto.
Organizzano corsi,  master, eventi e showcooking  di ogni tipo.

Verso le 16.00 è iniziata la fase finale di Asiago Cheesfida.

Seduta nei banchi tra ristoratori, negozianti del mondo food &beverage, food bloggers (tra cui Morena di Menta e cioccolato che avevo conosciuto al Workshop di Laura Adani), chef (ho avuto il piacere di chiacchierare con il giovane e simpatico chef Alberto Basso del ristorante 3quarti ), giornalisti e autorità.

A presentare lo chef  Diego Magro e la food stylist Barbara Torresan.

I finalisti hanno preparato il loro panino, raccontandoci un po’ di loro.

Vi dirò che sembrava una sfida senza storia: uno chef che si presentava con un panino sulla carta molto accattivante, contro 3 “comuni” mortali” che, all’apparenza, sembrava che avessero ben poco speranze…

L'”appasionata pugliese, Ilaria,  ci ha proposto “il panino fritto con prosciutto e Asiago“, fatto con fette pane di altamura, tagliate spesse (2 cm), passate nell’uovo e poi fritto, servito con prosciutto crudo e Asiago fresco.

Non ha avuto gran successo, a dire la verità… Pane molto unto, servito freddo… non ha accolto pareri positivi.

Il food blogger romano (tra pignatte e sgommarelli )
ha creato un buon panino, “Triplo A”, con asparagi, Asiago stagionato e
lardo di Arnad. Il panino, di per sé, era  buono, a me non è dispiaciuto,
anche se il protagonista, il formaggio Asiago era abbastanza nascosto
dagli altri ingredienti soprattutto, dalla salsina di pesto al basilico,
che prevaleva abbondantemente.

 

La sorpresa è arrivata dagli altri due panini: quello dello chef Giulio Calgaro, “Asiagandwich” e la “Francesina piacentina” dell'”appasionata” Eleonora.

Lo chef mi incanta con la sua descrizione: pan brioche, una gelatina di Bloody Mary, una mousse di Asiago fresco e uno strato di spinacino disidratato…. Un panino che “rivisitava” il classico pane formaggio, pomodoro ed insalata..

Bellissimo!  
Ma all’assaggio la delusione è stata notevole.. una nuvola senza corpo e dell’Asiago nessun sentore…

Assolutamente un ottimo finger food che farà bene a proporre nel suo ristorante, ma non poteva essere  “il” panino con l’Asiago!

Ecco che arriva Eleonora con il suo “semplice” panino: un pezzo di pane francese (scelto anche perché… suonava bene!), un velo di salsa bernese ben fatta, abbondante coppa piacentina e Asiago mezzano stagionato, servito tiepido.

Assaggiamo…. eccolo IL panino!!!

Non c’erano dubbi, ci ha conquistato e, nonostante la pancia ormai piena, tutti hanno fatto onore a questo panino!

La votazione ha confermato il mormorio nella sala, era quest’ultimo il panino vincitore!!!!

(quest’ultima foto l’ho presa dall’album di Facebook  di Asiago formaggio DOP: ci sono anch’io!! )

Come dicevo all’inizio,  quando l’apparenza inganna… anche in un panino!

Me ne sono tornata a casa soddisfatta dell’esperienza, contenta del bel pomeriggio trascorso, della conferma che c’é speranza per tutti e che le passioni possono regalarti delle gran belle soddisfazioni!

Credo nell’importanza dell’essere e credo che nascosta dietro ad una bella forma ci debba sempre essere un’essenza reale da scoprire.

Ma ammetto che mi piace anche che, a braccetto di un Essere, imprescindibile, ci sia, comunque, un bel Apparire!

E dopo questa bella esperienza, sabato siamo andati in gita ad….. Asiago,  era doveroso!!
La giornata non è stata metereologicamente perfetta, ma ci siamo divertiti!

 

ciao
Elisa

Ps: se volete provare a rifare questi panini,  i link, sui nomi dei panini stessi rimandano alle schede ufficiali, con la descrizione della ricetta.
Commenti FB (se volete una risposta subito, scrivetemi nel form commenti, così ricevo la notifica)

10 Commenti

Unisciti alla discussione per dirci la tua

Il profumo dei coloririspondi
15 Luglio 2013 a 16:21

quante belle foto, deve essere stata proprio una bella esperienza..brava brava brava!!!
un abbraccio Nahomi

ilfiordicapperorispondi
15 Luglio 2013 a 16:28
– In risposta a: Il profumo dei colori

si, è stato veramente una bella esperienza, nuova soprattutto!
grazie cara
ciao

elisa

Manuela e Silviarispondi
15 Luglio 2013 a 21:44

Un vero colpo di fortuna essere stata tra i giurati! chiss‡ quanti modi diversi per gustare un formaggio che anche noi amiamo moltissimo!
complimenti alla vincitrice e, bé una bella gita ad Asiago anche 😉
bacioni

ilfiordicapperorispondi
16 Luglio 2013 a 6:20
– In risposta a: Manuela e Silvia

Un colpo di fortuna, grazie anche ad una nuova amica blogger che ha suggerito il mio nome!
Ciao!!
Elisa

coccolatimerispondi
16 Luglio 2013 a 8:11

elisa..che esperienza frizzante…troppo carina..e troppo carino come l'hai vissuta!! bellissime foto e …condivido tutto….dall'essere..e apparire..dal godersi asiago..dal carpire appieno questa esperienza nuova…
vittoria è stupenda!!!!!!!!!

ilfiordicapperorispondi
16 Luglio 2013 a 8:57
– In risposta a: coccolatime

Grazie Enrica!!
Si, è stato tutto molto divertente!!
Hai visto la mia birba?!?!
Ciao
Elisa

Sara L’arcobaleno di Sararispondi
16 Luglio 2013 a 12:29

Elisa che bell'esperienza!!! ti sei sentita un po' come Gordon in Masterchef!??! 🙂
la tua bambina è uno spettacolo!!!
un abbraccio
Sara

ilfiordicapperorispondi
16 Luglio 2013 a 13:26
– In risposta a: Sara L'arcobaleno di Sara

ah ahaha Sara, hai proprio ragione!
ho proprio pensato a Masterchef!! mi sono sentita molto Cracco, a dire il vero!!!
ciao
un abbraccio a te!

elisa

Eleonora!rispondi
17 Luglio 2013 a 10:40

Grazie-…….
sono ancora emozionata e sto rivivendo i momenti … dal vostro punto di vista…. e vedere tutte quelle palettine blu,… alzarsi e decretare la mia vincita….. non ha prezzo…. leggendo questo articolo ho avuto ANCORA i brividi di quella meravigliosa giornata per me…. e intanto scopro il piacere di visitare i vostri fantastici Blog…
Eleonora

ilfiordicapperorispondi
17 Luglio 2013 a 12:54
– In risposta a: Eleonora!

Grazie Eleonora di essere passata!! mi fa molto piacere!
E' stato bellissimo per me stare dall'altra parte, non posso immaginare quello che puoi aver provato tu in tutta la giornata e sopprattutto al momento del verdetto!
ciao e complimenti ancora!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.