In DOLCI/ RICETTE VENETE

Le frolle di Santa Lucia

frolle santa lucia

Le frolle di Santa Lucia sono dei semplici biscotti di pasta frolla ricoperti con abbondante zucchero a velo, ma hanno una bella storia da raccontare.

L’anno scorso vi avevo presentato una tipicità svedese per questa festa,  i lussekatter, ovvero i gatti di Santa Lucia,  dei panini dolci allo zafferano che si preparano proprio per la notte di Santa Lucia, con un bellissimo rituale.

La tradizione in Italia, invece, vuole che la notte del 12 dicembre, questi biscottini vengano lasciati sulla tavola per ringraziare Santa Lucia, che durante la notte girerà tra le case, portando ai bambini, buoni, tanti doni.

frolle santa lucia

 

Santa Lussia la ven de note, con le scarpe tute rote

col capel belo belo, Santa Lussia la ven dal cielo.

 

Le frolle di Santa Lucia
Piatto: Dolce
Ingredienti
  • 500 g di farina 0
  • 250 g di burro (ideale tra 10° -13°C)
  • 200 g di zucchero semolato
  • 4 tuorli (con un po' di albume)
  • pizzico di sale
  • semi di vaniglia
Per decorare:
  • zucchero a velo
Istruzioni
  1. Unite in una ciotola il burro, lo zucchero, le uova ( tuorli con un po' di albume, senza dividerli benissimo), il sale e i semi di vaniglia e amalgamate con l’aiuto di una spatola.

  2. Quando è ben amalgamato aggiungete tutta la farina.

  3. Continuate a mescolare con la spatola finchè il burro non avrà assorbito gran parte della farina e terminate aiutandovi con le mani.
  4. Non appena si otterrà un impasto omogeneo mettete la pasta a riposare in frigorifero per almeno un'ora.
  5. Poi infarinate il piano di lavoro (o mettete la pasta tra due fogli di carta forno) prendete un pezzo di pasta frolla (quella che non usate conservatela in frigo fino all'utilizzo, altrimenti si scalda) e stendete la frolla con un mattarello ad uno spessore di circa 4 mm.

  6. Con degli stampini "natalizi" ritagliate i vostri biscotti. Mettete altri 10 minuti in frigorifero prima di informare.

  7. Intanto procede a ritagliare gli altri biscotti.
  8. Metteteli su una placca da forno rivestita di carta forno e cuocete a 180°C per circa 10-12 minuti,  fino a che non sanno dorati.

  9. Sfornateli, fateli raffreddare e spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

 

frolle santa lucia

 

La tradizione delle frolle di Santa Lucia a Verona

La ricorrenza di Santa Lucia nella mia città,  Vicenza, non è festeggiata, ma nella vicina Verona  è, invece, molto sentita.

La tradizione racconta che nel XIII secolo in città si era diffusa una gravissima epidemia che colpiva gli occhi, particolarmente dei bambini. I genitori, disperati,  decisero di organizzare un pellegrinaggio, a piedi scalzi e senza mantello, fino alla chiesa di Santa Agnese dedicata proprio a Santa Lucia, per chiedere la grazia alla santa di Siracusa.  

Per il gran freddo i bambini non volevano partecipare, ma venne promesso loro che se fossero andati, al loro ritorno, avrebbero trovato le calze riempite di dolci e regali. I bambini  accettarono felici e il miracolo avvenne.

Nei secoli rimase la tradizione di portare i bambini alla chiesa per far benedire i loro occhi e che la notte del 12 dicembre devono correre a letto presto, dopo aver lasciato sul tavolo qualche biscottino e un po’ di acqua,  perché la Santa, a cavallo di un asinello,  porterà loro doni e dolciumi.

fonte immagine: venetosera.it

Nel corso dei secoli la processione non si fece più ma “i banchetti di santa Lussia”, tra Piazza Bra e via Roma, a Verona, sono ancora un appuntamento fisso nei giorni precedenti il 13 dicembre, e si trovano specialità enogastronomiche, prodotti tipici artigianali, giocattoli e dolci di ogni tipo.

Tra i dolci tipici offerti, ci sono proprio le “frolle di santa lucia” a forma di stelle, cuori, lune, alberelli, che ora potete preparare anche voi!

Santa Lucia ne sarà contenta!

 

frolle santa lucia

 

ciao!

Se non volete perdere i nuovi articoli, ora potete seguirmi anche via e-mail, compilando il form che trovate sul menù laterale.

Vi arriverà una notifica ad ogni nuova pubblicazione. Iscrivetevi!

elisa firma

vi aspetto  su INSTAGRAMFACEBOOK e TWITTER

 

Facebook Comments

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.