In FOOD

Il seme dell’avocado fa bene Tanti buoni motivi per mangiarlo e non buttarlo

seme-avocado

E’ cosa nota che l’avocado sia un frutto eccellente, completo e nutriente, e che faccia molto bene alla salute e alla bellezza, grazie al suo contenuto di antiossidanti e grassi naturali. Siamo però abituati a gustarne solo la polpa, perché non tutti sanno che si può consumare anche il suo seme, quello che molto spesso viene buttato e che ha, invece,  un grande valore nutrizionale e contiene molte  più proprietà medicinali rispetto al frutto stesso.

 

Il seme

Sappiamo tutti benissimo quanto la frutta fresca sia un alimento fortemente consigliato nella dieta di tutti i giorni  e l’avocado non ne è certo da meno per i moltissimi benefici che offre, con la sua polpa verde, carnosa e ricca anche di sali minerali e vitamine.

Ma è proprio il seme, questo nocciolo duro e compatto, che si trova nel cuore del frutto, e che siamo soliti scartare, dove sono racchiuse moltissime proprietà.

Contiene, infatti,  il  70% degli amminoacidi  dell’intero frutto, oltre a molta più fibra solubile di qualsiasi altro alimento, elementi  che possono contribuire a migliorare la qualità della nostra vita e a prevenire diversi problemi di salute.

Uno studio condotto nel 2013 dal Scientific World Journal, autorevole pubblicazione scientifica americana, ha confermato che il nocciolo di avocado è sicuro e non contiene sostanze nocive per l’organismo umano.  Veniva già  impiegato nella medicina popolare e gli Incas e gli Atzechi, che lo usavano per curare molte malattie e, soprattutto, prevenirle. 

 seme-avocado

I benefici dal seme di avocado 

Come dicevo è nel seme che sono concentrati gli amminoacidi e le fibre solubili, oltre a antiossidanti, acidi grassi insaturi (Omega 3, Omega 6 e Omega 9 ), acido linoleico, acido folico, vitamine, minerali (in particolarepotassio e fosforo ), flavonoidi , polifenoli ( la stessa quantità contenuta nel tè verde ).

Ecco, allora,  tutte le prorietà benefiche  del seme dell’avocado:

Previene le malattie cardiovascolari: grazie al suo alto contenuto di amminoacidi (molto superiore a quella contenuta nel frutto) può aiutare a regolare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue (e migliorare i livelli del colesterolo buono) e trigliceridi, e ridurre il rischio delle malattie coronarie. 

 

Combatte i problemi gastrici: il seme dell’avocado ha dato ottimi risultati nel trattamento dell’infiammazione del tratto gastrointestinale, così come per la diarrea. Come fare: dovete sminuzzare mezzo seme di avocado, metterlo in una tazza di acqua bollente, lascialo riposare per 15 minuti e consumare ben caldo. 

 

Aiuta  a perdere peso:  il seme dell’avocado ha un effetto termogenico, che può aiutarci  a bruciare grassi più facilmente, sempre in abbinamento ad una dieta salutare e a dell’esercizio fisico.  Inoltre contiene molta fibra solubile che migliora il transito intestinale e dà un senso di sazietà. Come fare:  preparate un tè utilizzando un mezzo seme tritato e mezzo litro di acqua bollente, da bere tre volte al giorno.

 

Rinforza il sistema immunitario: le sue proprità antifiammatori fanno sì che sia un ottimo alleato del sistema immunitario, propietà poi importante anche per chi soffre di artrite e di altre malattie articolari. Combatte le malattie causate da microbi, funghi e parassiti, virus e batteri. Previene l’influenza e le malattie da raffreddamento.

 

Previene lo sviluppo dei tumori: grazie al suo contenuto di flavonoli.   Al momento i test sulle regrassioni sono stati fatti solo sulle cavie da laboratorio.

 

Previene invecchiamento prematuro: essendo ricco di antiossidanti aiuta a prevenire l’invecchiamento prematuro delle cellule. Contribuisce anche alla produzione di collagene nella pelle rallentando la comparsa di rughe e dando un aspetto più vellutato (sia se consumato che applicato).

 

Regola i problemi alla tiroide: secondo ricerche mediche il seme di avocado contiene  proprietà essenziali e nutrienti che aiutano il controllo della tiroide, in particolre i problemi legati all’obesità.

 

Rivitalizzante: in caso di stanchezza ed astenia, è un buon tonico per l’organismo  grazie anche alla presenza di sali minerali importanti come calcio, magnesio e potassio.

 

Calmante dolori articolari e muscolari: usato a livello tropico.

 

Per capelli luminosi e sani: dal seme si può estrarre un olio naturale che può esser utilizzato a scopo cosmetico, in modo particolare per donare  lucentezza ai capelli e per prevenire la forfora.

 

Contro i brufoli: se applicato sulla pelle elimina la comparsa di brufoli, li matura e li asciuga.

 …e si dice anche che abbia doti afrodisiache!
 
seme nocciolo avocado
 

Come si può utilizzare in cucina

Il sapore del seme di avocado è amaro e un po’ astringente proprio per le sue proprietà medicinali.

Per  consumarlo dovrete togliere la sua pellicina, quello strato sottile marrone che lo avvolge, lavarlo bene ( se lo lasciate all’aria un paio di giorni la pellicina si secca e si toglie praticamente da sola). Dopo di chè vi basterà grattugiarlo sopra alle pietanze.

Potete anche tostarlo leggermente. Prendenerà un colorito rossiccio e potete ridurlo, anche, in polvere. Il seme va conservato, intero o grattugiato, in un vaso di vetro ben chiuso e tenuto in un luogo fresco e asciutto.

Per grattugiarlo va benissimo un macina-caffè, dopo averlo magari schiacciato con un batticarne. Può essere poi ingerito o impiegato ad uso topico per i diversi usi come abbiamo visto sopra.

Con il seme di avocado potete quindi: 

  • Preparare un infuso: facendolo bollire il nocciolo (ne basta mezzo) per 10 minuti e lasciandolo a riposo altri 5.  Si elimina poi il seme e si può bere durante la giornata. 
  • Utilizzarlo come condimento in insalate, zuppe, salse (guacamole ad esempio!), piatti di riso o pasta, ecc. 
  • Arricchire frullati ed estratti di verdura e frutta

 

Stampa
Frullato con il seme di avocado
Ingredienti
  • 1/2 seme di avocado
  • 1/2 avocado
  • 1 tazza di acqua (o altre bevande come latte di di avena, di riso, di farro o di mandorle )
  • 1 frutto (banana, mela, pera o ananas)
  • 1 pezzo di zenzero
  • 1 manciata di verdura a foglia verde cruda (spinaci, bietine, lattuga...)
  • 1 cucchiaino semi di chia facoltativo
Istruzioni
  1. Pulisci al frutta e la verdura e grattugia lo zenzero.

  2. Schiaccia il seme di avocado.

  3. Aggiungi tutti gli ingredienti nel frullatore e frulla finché tutto diventa omogeneo.

 

 

Controindicazioni

Come tute le cose non bisogna abusarne: può provocare stitichezza per l’alto contenuto di tannino e altri problemi gastrointestinali.

Le dosi consigliate sono mezzo seme per gli adulti e 1/4 pe ri bambini (per infusi). Se grattugiato, ovviamente molto meno. In ogni caso chiedete indicazioni ad un erborista e/o nutrizionista di vostra fiducia.

 

 

Ora che conoscete tutti i benefici del seme di avocado non buttarlo più via  e sfruttarlo come meglio preferite! Fatemi sapere! 

ciao!

elisa firma

vi aspetto  su INSTAGRAMFACEBOOK e TWITTER

 
Facebook Comments

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply