Wool roll bread, pan brioche a gomitolo di lana

by elisa di rienzo

Il wool roll bread è un pan brioche la cui forma ricorda un gomitolo di lana. E’ realizzato con della panna nell’impasto che lo rende una nuvola di morbidezza e può essere fatto sia in versione dolce che salata.

wool-rolls-bread

Una ricetta di tendenza

Il wool roll bread è una ricetta “in voga” in questo momento, sembra che sia il nuovo tormentano mediatico del food.

Di norma non mi faccio attirare da queste “tendenze” (i macaron li ho fatti dopo anni, la torta magica ancora da fare, la chiffon cake la facevo ben prima che fosse risuscitata a nuova vita), ma visto che finalmente i lievitatati mi iniziano a dare soddisfazione, sono caduta in tentazione!

Il wool roll bread sembra sia stato proposto da una youtuber malese “Apron” che ha lanciato la video ricetta sul YouTube con un ripieno di cranberries. Io mi sono decisa a provarlo dopo averlo visto nel blog di Martina (Trattoria di Martina).

Come andata? E’ andata che ho fatto due wool roll bread in una settimana, uno dolce e uno salato! Ottimo e e bellissimo da portare a tavola!

wool-rolls-bread

La ricetta del wool roll bread

Il wool roll bread è una pan brioche sofficissimo, dal sapore neutro, con una bassissima presenza di zucchero, che si adatta ad essere farcito come si preferisce, diventando una perfetta merenda dolce ma anche un ottimo pane da accompagnare con affettati e dip, durante un aperitivo.

Da divertirsi, quindi, con farciture: a fine post, dopo la ricetta vi suggerisco alcune varianti sia dolci che salate.

La caratteristica principale del wool roll bread è la particolare forma che ricorda un grosso gomitolo di lana. La realizzazione è in realtà semplice.

Si tratta di 5 palline di impasto stese ad ovale e poi con una parte intagliata a striscione, come delle frange: nel momento in cui si arrotolano diventano una sorta di matassa, gomitolo di lana. Le matassine vengono poi disposte lungo i bordi di una teglia con cerniera, fatti lievitare ancora un pochino e poi cotti in forno.

Se non avete tempo potete lasciare in frigo la teglia per la notte e far terminare la lievitazione la mattina successiva. Vi spiego tutto nella ricetta.

wool rolls bread

Wool roll bread

Per uno stampo circolare a cerniera diam 20 cm x7h (non a ciambella)
Portata: Antipasti, Dolce
Chef: elisa di rienzo

Ingredienti

  • 300 g di farina 0 (forte – W260-330)
  • 8 g di lievito di birra fresco ( o 3 g lievito di birra secco)
  • 80 ml di latte fresco (a temperatura ambiente)
  • 100 ml di panna fresca- non montata (a temperatura ambiente)
  • 1 uovo medio
  • 30 g di zucchero semolato
  • 5 g sale

Possibili farciture per versioni dolci o salate**:

  • qb cubetti di formaggi/ affettati
  • qb marmellata / gocce di cioccolato
  • qb scorza di limone o arancio / bacca di vaniglia

Istruzioni

Preparazione impasto:

  • Impastate, con la planetaria, la farina, il lievito sciolto nel latte, l’uovo e lo zucchero e circa 1/3 di panna* (potete anche impastare a mano, ci vorrà ovviamente un po’ più di tempo per incordare l'impasto).
  • Impastate un po' e poi aggiungete il sale, poi versate un po’ alla volta la restante panna.
  • Mettete il gancio impastatore alla planetaria e fate lavorare a bassa velocità (1-2) per circa 3 minuti, poi aumentate la velocità a 2-3 e fate lavorare per altri 10 minuti circa: l’impasto dovrà essese liscio, ben incordato e staccarsi dalla ciotola.
  • Formate una palla e riponetela in una ciotola leggermente unta di olio e chiudetela con della pellicola. Fate lievitare a 28°C fino al raddoppio, circa 3 ore (potete metterla anche nel forno con la lucetta accesa o metterla anche a temperature inferiori, ovviamente i tempi si allungheranno).
  • Una volta che l’impasto sarà raddoppiato mettetelo su un piano di lavoro infarinato e dividetelo in 5 pezzi di uguale peso. Create con ciascun pezzo una pallina, lavorandola bene, per farla bella liscia.
  • Coprite le palline con della pellicola e lasciatele riposare ancora 15 minuti in modo che sia poi più semplice stenderle.

Formatura del wool roll bread:

  • Prendete una pallina, infarinatela sia sotto e sopra e stendetela nel senso della lunghezza, a forma di ovale.
  • Con un coltellino, o una rotellina per pasta, realizzate dei taglietti paralleli, a pettine, nella metà superiore dell'ovale (messo per lungo), come a creare delle frange.
    come fare il wool Rool bread
  • Nella parte inferiore, quella non tagliata, mettete la farcitura (pezzetti di formaggio, marmellata o del che preferite).
  • Ora ripiegate i bordi laterali dell’ovale verso il centro, quasi a chiudere un po’ e regolarizzare la forma, e quindi procedete arrotolando dalla parte inferiore, quella con il ripieno, verso la parte superiore, fino a formare un rotolino.
  • Mettete il rotolino nello stampo circolare a cerniera (non per cimabella)che avrete imburrato e avrete ricoperto la base con un disco di carta forno. La parte sfrangiata sarà la superficie visibile del tuo rotolino.
  • Ripetete lo stesso procedimento per tutte le altre 4 palline, che posizionerete una a fianco dell’altra lungo il bordo dello stampo.
  • Coprite lo stampo con della pellicola e ponete a lievitare ancora a 28°C (o in forno con lucetta accesa) per circa 1 ora o comunque finché l’impasto sarà cresciuto nuovamente.***

Cottura:

  • Scoprite il wool roll bread e spennellatelo con della panna fresca, o del latte o dell’albume.
  • Portate il forno statico a 170°C e infornate per 17-20 minuti.
  • Sfornate, lasciatelo raffreddare qualche minuto. Poi passate con una lama di coltello attorno all'anello della teglia e mettete il wool roll bread a intiepidire su una gratella.

Note

*Questa è un’indicazione di Martina da cui ho preso al ricetta, e così ho fatto. La ricetta originale prevede di inserire subito tutti gli ingredienti insieme.
 
** Nell’articolo, qui sotto, vi suggerisco qualche altra possibilità per aromatizzare il wool rolls bread.
 
***Se non avete tempo per fare tutto nella mezza giornata, potete anche prolungare i tempi riponendo la teglia con la corona di rotolini in frigorifero (coperta con pellicola).  La mattina successiva toglietela dal frigorifero e fate  completare la lievitazione fino a che l’impasto non raddoppi. 

Dolce o salato? tante possibili farciture

Come vi ho già accennato il wool roll bread, questo gomitolo di lana di pan brioche, si presta benissimo sia a farciture dolci che salate. Ovviamente potete lasciarlo anche neutro, per poi accompagnarlo con quello che preferite.

wool-rolls-bread

Vediamo alcune farciture o aromi che potete utilizzare:

Qualche idea dolce

  • marmellata del gusto che preferite.
  • gocce di cioccolato.
  • crema di pistacchio o nocciole.
  • frutta secca o disidratata: noci, pistacchi, nocciole, cranbwerry, uvetta.
  • scorza di limone e/o arancia: potete anche scaldare un po’ la panna e lasciare in infusione le scorze a anche la sera. precedente. Oppure grattugiate direttamente nell’impasto.
  • bacca di vaniglia: anche in questo caso potete scaldare un po’ la panna e lasciare in infusione la bacca aperta e raschiata. anche la sera precedente. Oppure inserite i semi di vaniglia direttamente nell’impasto.
  • spezie: ottimo con il cardamomo, la cannella, la fava tonka.
  • a vostra fantasia.

Qualche idea salata

  • cubetti di formaggio: benissimo con Caciotta, Provola affumicata, Asiago, Fontina, ecc..
  • affettati: dal semplice prosciutto cotto ad un Piatto saporito speck o salame.
  • verdure cotte e ripassate in padella: cavolo nero, spinaci, cicoria (ben asciutte).
  • pomodorini secchi, olive.
  • trito di erbe aromatiche.
  • a vostra fantasia.

ciao!

Se non volete perdere i nuovi articoli, ora potete seguirmi anche via e-mail, compilando il form che trovate sul menù laterale.

Vi arriverà una notifica ad ogni nuova pubblicazione. Iscrivetevi!

elisa firma
Commenti FB (se volete una risposta subito, scrivetemi nel form commenti, così ricevo la notifica)
close
copertina stagione pesce

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER

RICEVERAI IL MIO NUOVO E-BOOK GRATIS!

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.