Curry di manzo e patate

Il curry di manzo e patate, con la sua cottura lenta e una buona combinazione di spezie, è l’ideale per una cena informale con amici o una bella occasione in famiglia.

Mi piacciono molto i curry all’indiana, non sono i “soliti” spezzatini di carne.

curry manzo

Le spezie che si devono usare per questo curry di manzo e patate sono molte e danno, a questo piatto, un profumo incredibile.

Se vi preparate voi il mix di spezie potete variare l’intensità dei sapori; quello che vi raccomando è di fare uso di spezie di ottima qualità, fanno la differenza.

Questo piatto lo potete accompagnare con del pane naan o chapati (a presto la ricetta!) o del riso pilaf.

Curry di manzo e patate

Ricetta tratta da libro "Cucina Indiana" di A. Uppal – ed. Guido Tomasi Editore

Piatto: piatto unico
Cucina: Indiana
Porzioni: 4 persone
Ingredienti
  • 1 kg di manzo tagliato a dadi da 2,5/3 cm (prediligere tagli grassi, per spezzatino)
  • 2 patate (pelate e tagliate a dadi grandi)
  • 3 cipolle tritate
  • 2,5 cm di zenzero (pelato e tagliato a striscioline)
  • 8 peperoncini piccoli verdi (tritati finemente)
  • 4 spicchi d’aglio (tritati finemente)
  • 400 ml latte di cocco in scatola
  • 25 g di mandorle in polvere
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 3 cucchiai di ghee* o di olio (o burro chiarificato)
  • 2 cucchiaini di sale
Spezie:
  • 4 capsule di cardamomo verde frantumate
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio
  • 4 chiodi di garofano
  • 2 foglie di alloro
  • 5 cm di stecca di cassia di cannella (o un cucchiaino di cannella in polvere)
  • 1 cucchiaio di curcuma in polvere
  • 1,5 cucchiaio garam masala**
Istruzioni
  1. Mescolate il latte di cocco, le mandorle in polvere, il concentrato di pomodoro per formare una pasta. Mettere da parte.
  2. In un piccolo tritatutto(o mortaio con pestello) sminuzzate le cipolle, i peperoncini verdi, il garam Masala, la curcuma, lo zenzero e l’aglio fino ottenere una pasta omogenea.

  3. Scaldate il ghee (o l’olio) in una casseruola grande a fondo spesso, a fuoco medio.
  4. Aggiungete i chiodi di garofano, le foglie di alloro, le cardamomo, la stecca di cassia o di cannella e semi di finocchio e rosolate per un minuto.
  5. Quando le spezie iniziano a sfrigolare, aggiungete la pasta con le cipolle e cuocete a fuoco basso per 3-4 minuti o finché l’olio si separa e la pasta diventa dorata.
  6. Aggiungete la carne, aumentate leggermente la fiamma e proseguite la cottura, mescolando ogni tanto, per 10-12 minuti o finché il liquido è evaporato e la carne comincia a scurirsi.

  7. Incorporate la pasta a base di cocco e il sale, e mescolate bene. Cuocete per 4-5 minuti mescolando ogni tanto.

Cottura tradizionale in casseruola:
  1. Coprite e cuocete a fuoco basso per 1 ora e 15-20 minuti.

  2. Aggiungete le patate, coprite e cuocete dolcemente per altri 30 minuti o finché la carne morbida e la patata è cotta.

  3. Togliete dal fuoco, coprite e fate riposare la carne per 15-20 minuti prima di servire.
Cottura a bassa temperatura (con abbattitore)
  1. Aggiungete le patate e fate cuocere a bassa temperatura per 8 ore a 72°C. 

Note

*il ghee è la versione indina del burro chiarificato. Ha un punt di fumo più alto. dona ai piatti  un gusto straordinario.

** garam masala: è la miscela di spezie più caratteristica della cucina indiana (pepe, chiodi di garofano, cannella, cardamomo, semi di cumino).  Nell’articolo, dopo la ricetta,  trovate le dosi per realizzarlo.

Il garam masala

Il garam masala è la miscela di spezie principale della cucina indiana, la si trova in quasi tutti i piatti.

vi lascio una versione semplice che può essere arricchita con altre spezie intere o testate in forno e poi macinate.

Dosi per 2 cucchiai:

  • 1 cucchiaino di garni di pepe nero
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 5 cm di stecca di cassia o cannella
  • semi di 20 capsule di cardamomo verde
  • semi di 2-3 capsule di cardamomo marrone
  • 1 cucchiaino di semi di cumino

Riducete in polvere tutti gli ingredienti in un mortaio usando il pestello. Mettere la miscela in un barattolo chiuso ermetico e consumatelo entro un mese.

 

Vi suggerisco anche un altro curry, questa volta vegetariano: il Kath Katha.

 


Se non volete perdere i nuovi articoli, ora potete seguirmi anche via e-mail, compilando il form che trovate sul menù laterale.

Vi arriverà una notifica ad ogni nuova pubblicazione. Iscrivetevi!

elisa firma

vi aspetto  su INSTAGRAMFACEBOOK

e se provate qualche mia ricetta, fatemelo sapere taggando @ilfiordicappero!

Commenti FB (se volete una risposta subito, scrivetemi nel form commenti, così ricevo la notifica)

2 Commenti

Unisciti alla discussione per dirci la tua

Patriziarispondi
18 Aprile 2020 a 10:56

Elisa è uno dei miei piatti preferiti, adoro la cucina indiana!! Un bacetto

elisa di rienzorispondi
20 Aprile 2020 a 9:21
– In risposta a: Patrizia

Grazie Patrizia!
buon curry allora!
ciao

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscrivita alla mia Newsletter per non perderti i nuovi articoli e per rimanere aggionato sulle ultime news!