Torta all’erba Maresina, la verde primavera

Che cos’é l’erba maresina???

E’ un’erba selvatica aromatica, che cresce spontaneamente lungo le strade di campagna, nei giardini e ha notevoli valenze farmacologiche e culinarie.

 

Tel cantonsin de un orto, na matina, passando de bonora par la strada

go visto un ciufetin de maresina ancora inarzentà da la rozada.

E alor ricordo ancor le fritolete che un dì lontan fasea me pora nona

tritando ne l’impasto le fojete de sta piantina verde, tanto bona.

La Maresina, Danilo Tonini

 
 

Nella tradizione popolare, veniva utilizzata per combattere i reumatismi articolare, nella prevenzione delle cefalee, e veniva anche usata come colluttorio e come antisettico per ferite e contusioni.

E’ molto diffusa nelle valli del Chiampo ed è stata da poco inserita nel registro delle De.Co. del comune di Valdagno, in provincia di Vicenza.

L’erba maresina viene chiamata anche in molti altri modi: erba amara, matricole, marella, erba madre, maresina, atanasia, tanaceto.

E’ un erba profumatissima con foglie molto frastagliate con un bel colore verde acceso, un sapore, come potete immaginare, un po’ amaro, ma molto aromatico, gentile, fresco.

Torta all'erba maresina

Il suo nome è legato principalmente, e tradizionalmente, alle “fritole con la marsina”, le frittelle, che le nonne preparavano molto spesso, ma anche ad altri piatti, primi, secondi, soprattutto frittate e, ovviamente, dolci.

Ora la maresina si trova anche in “nuovi” prodotti come cioccolatini, grissini, formaggi, gelati…

Io quest’erba non son andata a cercarla nei campi… purtroppo…. ma in un bel banchetto, sempre fornito di queste erbe spontanee spettacolari, della mia amica Chiara!

Anzi… diciamolo, me l’ha regalata, invitandomi a fare una buona ricetta!
Un po’ l’ho usata per rifare dei tortelli-finger food, …. ma la maggior parte è finita in un dolce!!

Torta all'erba maresina

Volevo fare una torta morbida, un bel ciambellone soffice per la colazione. Questo mazzetto di erbette mi ha ispirato…. E così, è diventato il protagonista della mia torta!

Un sapore assolutamente nuovo, leggermente amarognolo, assolutamente piacevole, che lascia una sensazione di freschezza in bocca.

 

TORTA ALL'ERBA MARESINA
Per una tortiera da 18 cm
Piatto: Dolce
Cucina: Veneta
Realizzata da: Elisa - il fior di cappero
Ingredienti
  • 35 g di erba maresina
  • 2 uova
  • 80 g zucchero
  • 130 g di fecola
  • 60 g di burro
  • 1/2 bustina di lievito
  • un cucchiaio di latte
  • buccia di un limone grattugiata
  • un pizzico di sale
Istruzioni
  1. Sbattei bene lo zucchero con il burro, i tuorli d'uovo e un po' di latte.
  2. Trita le foglie dell'erba marsina e uniscile a l'impasto, aggiungendo il pizzico di sale, la buccia del limone grattugiato e un pizzico di sale.
  3. Aggiungi la fecola, gli albumi montati a neve e, infine, il lievito.
  4. Versa il composto in una tortiera a cerniera, imburrata e spolverizza di farina (o con carta forno).
  5. Cuoci in forno caldo, statico, a 180°C per circa 40 minuti.

 

 
 
 
Commenti FB (se volete una risposta subito, scrivetemi nel form commenti, così ricevo la notifica)

39 Commenti

Lascia un tuo commento, ti risponderò!

Silvia Ferranterispondi
11 Aprile 2014 a 9:10

Ma che bella, chiss‡ che bont‡!!!
Complimenti!!!!!!!

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 18:59
– In risposta a: Silvia Ferrante

Grazie Silvia!
Un gusto sicuramente insolito ma molto buono!

An Lullabyrispondi
11 Aprile 2014 a 10:19

Elisa sono estasiata!!!!!!!!!!!Questo è il genere di ricette che mi fa letteralmente morire…ma come faccioo io a Roma? ;((((Bellissime le foto!!

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 19:00
– In risposta a: An Lullaby

Ma prova a cercarla…. La chiamerete in altro modo, ma ci dev'essere!!!!!!
Ciaoooo

Paolarispondi
11 Aprile 2014 a 11:28

Quante belle erbe spontanee avete. Che bel colore quel ciambellone. Deve essere davvero buonissimo 🙂

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 19:01
– In risposta a: Paola

Gusto e colore ma razziato decisamente originale!!!
Ciao

Il Laboratorio delle Torterispondi
11 Aprile 2014 a 12:08

Eccomi!!!! Che meraviglia!!! Un gusto decisamente nuovo e che incuriosisce la mia sempre ricerca di nuovi e sorprendenti sapori!!! Grazie per aver aderito al contest !!

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 19:02
– In risposta a: Il Laboratorio delle Torte

Allora la devi provare!!
Questo weekend a Valdagno c'é la festa della Maresina!!!
E al tuo contest non ho mai pensato di non parteciparvi!!!!! 😉

Silvia Pescerispondi
11 Aprile 2014 a 12:10

Fantasticaaaa!! è bellissima e davvero originale, non la conoscevo 🙂
Brava brava, un bacione e buona giornata!
Silvia

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 19:02
– In risposta a: Silvia Pesce

Grazie Silvia!
Ciao

11 Aprile 2014 a 12:29

ma che bellezza…quest'erba non la conosco ma ora mi incuriosisci! bravissima Elisa!

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 19:03
– In risposta a: Ale

Se ne hai occasione ti consiglio di provarla!
Un sapore diverso, molto interessante!
Ciao

lagreg74rispondi
11 Aprile 2014 a 12:34

Ne avrò ciuffi enormi intorno a casa…oggi pomeriggio vado alla sua ricerca! Io mi sono messa in testa di provare con le ortiche…stasera cerco di inventare qualcosa…
Il tuo piccolo ciambellone deve essere delizioso anche perché non amo i gusto troppo forti!
Bacioni

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 19:04
– In risposta a: lagreg74

Fammi sapere se la trovi!!!
Ciao Silvia

Simona Stentellarispondi
11 Aprile 2014 a 16:21

Ma che bella idea eli!!! Mi gusta moltissimo l' uso di questa erba..e anche il colore è davvero bellissimo!!!

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 19:04
– In risposta a: Simona Stentella

Una torta verde marazzata….. Simpatica, vero??
Grazie, ciao

Anonimorispondi
11 Aprile 2014 a 18:13

Sublime torta, congratulazioni, un caro saluto.
Gianni B.

ilfiordicapperorispondi
11 Aprile 2014 a 19:05
– In risposta a: Anonimo

Grazie Gianni
Ciao

Chiara Settirispondi
11 Aprile 2014 a 19:09

Una torta davvero particolare!! Brava per l'idea!

ilfiordicapperorispondi
12 Aprile 2014 a 14:14
– In risposta a: Chiara Setti

grazie Chiara!
tutti i prodotti delle nostre terre sono una fonte inesauribile di idee!

coccolatimerispondi
12 Aprile 2014 a 8:05

ma tu sei una maga delle torte casalinghe e crostate…quelle che io amo di più..anche questa torta è stupenda e ispira sofficit‡ al primo morso!!! mi son appuntata il link della tua amica 100 orti…stupenda !!!!

ilfiordicapperorispondi
12 Aprile 2014 a 14:15
– In risposta a: coccolatime

eh si… sono proprio queste le mie torte!
peccato che i 100orti siano troppo distanti da te…. te ne innamoreresti!

coccolatimerispondi
17 Aprile 2014 a 10:35
– In risposta a: coccolatime

é verissimo!!! ne sono innamorata….gi‡ dal sito pensa te <3

Valentinarispondi
12 Aprile 2014 a 11:58

Elisa, non conoscevo quest'erba! Mi hai incuriosito tantissimo e vorrei tanto provare, la tua torta deve essere buona e particolare! Complimenti 🙂 Un bacione e buon weekend :**

ilfiordicapperorispondi
12 Aprile 2014 a 14:16
– In risposta a: Valentina

grazie Valentina!
Sicuramente particolare, ma molto molto piacevole!
ciao
elisa

Alessandra Giorispondi
12 Aprile 2014 a 13:56

Eccola di nuovo la maresina che non conoscevo…dalle tue parole scopro che si tratta di un'erba della tua zona, quindi forse sono giustificata! 😀
La torta con questa erbetta mi ispira tantissimo, sar‡ quel verdino primaverile dell'interno…sar‡ la suggestione di un gusto fresco e amarognolo…chiss‡ con quale erbetta delle mie parti potrei sostituirla…?
Un abbraccio!!

ilfiordicapperorispondi
12 Aprile 2014 a 14:21
– In risposta a: Alessandra Gio

in realt‡ si tratta di un erba diffusa in tutta Italia, ma essendo infestante, il suo commercio è molto scarso, a parte in Veneto e lombardia che viene usato in cucina.
però qualche vivaio potrebbe anche coltivarla.
Il suo nome botanico è tanacetum prthenium, ovvero una asteracea, una specie di margherita, ma è molto più aromatica di una tarassaco…
ciao e buona fortuna!!!

Ariarispondi
13 Aprile 2014 a 19:44

una vera scoperta, grazie infinite!

ilfiordicapperorispondi
13 Aprile 2014 a 22:01
– In risposta a: Aria

Grazie!
Ciaooooo

Michela Sassirispondi
14 Aprile 2014 a 6:44

Non conosco questa erba, ma devo dire che ha un aspetto delizioso e abbinato ad una torta cosi soffice… è la fine del mondo!
Complimenti Elisa!
Ciao

ilfiordicapperorispondi
14 Aprile 2014 a 14:50
– In risposta a: Michela Sassi

Grazie Michela!
Ciao

Oggivicucinocosirispondi
15 Aprile 2014 a 16:30

Che bella, sicuramente deliziosa, non conoscevo questo tipo di erbe.
Le foto sono stupende, rendono bene la bont‡ della torta.Complimenti!
Un abbraccio!

ilfiordicapperorispondi
15 Aprile 2014 a 17:34
– In risposta a: Oggivicucinocosi

Grazie!!
é un erba molto particolare.
ciao

manurispondi
30 Aprile 2015 a 8:33

Che curiosa ricetta!
Grazie per averla condivisa.
Ti abbraccio

elisa di rienzorispondi
30 Aprile 2015 a 9:25
– In risposta a: manu

Grazie!
Se trovi quest’erba, ti consiglio di provarla!
ciao!
elisa

Natasciarispondi
30 Aprile 2015 a 10:24

Non la conoscevo questa pianta. Ma mi sembra di averla vista nei campi. Voglio guardarci meglio. La tua torta è stupenda, mi piacerebbe proprio assaggiarla, è invitante e mi incuriosisce. Le foto, come sempre, sono stupende! Bravissima Elisa.

elisa di rienzorispondi
30 Aprile 2015 a 11:04
– In risposta a: Natascia

in questo periodo si trova facilmente!
E’ una torta molto particolare, merita di essere provata!
ciao e grazieeeee!

Vittorio DIncaLevisrispondi
14 Agosto 2015 a 7:02

Io me la sono portata dalla casa di montagna che avevano i miei a S. Isidoro (sopra Trichiana) e ce l’ ho in tutto il giardino a Pordenone. Preciso che i fiori che sono stati fotografati a decoro della ricetta, nulla hanno a che fare con questa erba che ha i fiori simili alle margherite, meglio alla camomilla. Il profumo ed il sapore sono unici, diciamo che assomigliano ad una menta amara. https://vec.wikipedia.org/wiki/Maresina

elisa di rienzorispondi
27 Agosto 2015 a 7:18
– In risposta a: Vittorio DIncaLevis

Certo, hai ragione, i fiori fotografati non son quel dell’erba maresina, ma violette e fiori di borragine.
Aggiungerò una nota per chiarezza,
grazie!
ciao

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.