Impanadas sarde ripiene ai carciofi

Le impanadas sarde, o panadas, sono delle tortine salate tipiche della Sardegna, di antica origine spagnola, composte da un involucro di pasta che racchiude un gustoso ripieno.

Impanadas per tutti i gusti

Ogni zona dell’isola sarda ha la sua ricetta e farcitura tipica: quelle con la carne di agnello sono le più tipiche in tutta l’isola, mentre quelle di anguilla nel Campidano, zona di pesca.

Tra le varianti più diffuse a base di carne anche con maiale o pollo ma poi tantissime varianti vegetariane, con patate, pomodori secchi, piselli, fave e carciofi.

Le impanadas sarde ai carciofi sono proprio la versione che vi propongo io.

L’impasto tradizionale è sempre lo stesso: farina di grano duro, acqua , sale e strutto (o burro o olio).

Generalmente le impanadas sono di piccole dimensioni, delle monoporzioni, vengono cotte al forno e sono perfette da servire come aperitivo e antipasto, in buffet, ma anche per un pic-nic.

Tradizionalmente il ripieno dovrebbe essere messo a crudo e si cucinano a lungo le impanadas in forno, ma si può mettere anche un ripieno già in parte cotto.

Particolare attenzione alla chiusura tipica delle impanadas, che richiede una certa manualità cosa che hai sardi non mancano (vedi anche i culurgiones e tanti loro dolci incredibilmente belli!)

Impanadas ai carciofi
Piatto: Torta salata
Cucina: Sarda
Porzioni: 10 pezzi
Ingredienti
Per la pasta:
  • 500 g semola di grano duro o farina 0
  • 120 g strutto o burro
  • 170 ml di acqua tiepida (circa)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina zafferano di Sardegna (facoltativa)
Per il ripieno:
  • 4 carciofi
  • 120 g ricotta
  • 1/2 limone
  • sale
  • pepe
  • 1 spicchio di aglio
  • qb prezzemolo
Per la finitura:
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 goccio latte
Istruzioni
  1. In una impastatrice impastate la farina con lo strutto (o il burro) a tocchetti, il sale, aggiungendo un po’ alla volta l’acqua tiepida (in cui avrete sciolto lo zafferano se volete metterlo)

  2. Trasferite l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Coprite con un telo e lasciate riposare mezz’ora.
Preparate il ripieno:
  1. Nel frattempo pulite i carciofi, tagliateli a spicchi e metteteli a bagno in acqua acidulata. Rosolateli con olio e un trito di aglio e prezzemolo. Regolate il sale.

  2. Se preferite, togliete l'aglio, mettete tutto in un boccale e tritate grossolanamente.

  3. Unite la ricotta, amalgamate il composto e mettetelo da parte.

Assemblate le impanadas:
  1. Prendete un pezzo di pasta e tiratela con la sfogliatrice, tenendola comunque abbastanza spessa (livello 2).

  2. Una volta tirata, con un coppa pasta ricavate dei dischi, metà da 8 cm e metà da 6 cm.

  3. Mettete al centro di ogni disco più grande mezzo cucchiaio di farcia e ponete sopra l’altro disco di pasta più piccolo. Sigillate le due circonferenze premendo con le dita.

  4. Con il pollice e l’indice formate tutto intorno la classica chiusura a cordoncino. Procedete così fino ad esaurimento degli ingredienti.

  5. Posizionate le impanadas su una teglia da forno rivestita con carta da forno. Spennellate la superfici con un tuorlo e un goccio di latte e infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 30-40 minuti, fino a doratura.

Nei prossimi mesi, appena sarà possibile, io e la mia collega Federica riproporremo il nostro corso dedicato alla cucina delle isole, un menù creativo fra Sicilia e Sardegna!

E chissà… magari potremmo mettere le mani in pasta e impara a fare insieme la particolare chiusura delle impanadas!

Intanto provate questa versione di impanadas sarde ai carciofi e fatemi sapere se vi piacciono!



ciao!

elisa firma

vi aspetto  su INSTAGRAMFACEBOOK

Se preparate questa ricetta, ricordatevi di utilizzare gli hashtag #ilfiordicappero e di taggare @ilfiordicappero  su Instagram e Il fior di cappero su FaceBook. In questo modo vedrò le vostre creazioni e potrò condividerle facilmente sui social.


Commenti FB (se volete una risposta subito, scrivetemi nel form commenti, così ricevo la notifica)

2 Commenti

Unisciti alla discussione per dirci la tua

speedy70rispondi
23 Marzo 2020 a 18:45

Bellissime e ottime con i carciofi, grazie dalla ghiotta ricetta!

elisa di rienzorispondi
24 Marzo 2020 a 14:24
– In risposta a: speedy70

di nulla!
da provare a fare!! 🙂

elisa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscrivita alla mia Newsletter per non perderti i nuovi articoli e per rimanere aggionato sulle ultime news!