Riso rosso “ingioiellato” alla persiana, con verdure

Il riso ingioiellato è un tipico piatto persiano chiamato Morassa Polow e in inglese Jeweled Rice.

Fin dal primo boccone si viene avvolti in un turbinio di sapori, fragranze, consistenze, equilibri da mille e una notte!

riso ingioiellato alla persiana

Vi avevo già accennato del Morassa Polow, il “riso ingioiellato“, presentando un’altra ricetta persiana: il riso basmati Chelo alla persiana caratterizzato da una squisita crosticina croccante e saporita, il tadig!

La parola Morassa significa letteralmente “gioiello” e rimanda ai colori degli ingredienti presenti del piatto, che ricordano proprio le pietre preziose, i gioielli: i crespini sono dei piccoli rubini, i pistacchi gli smeraldi, le mandorle ricordano le perle e se si usa lo zafferano, ecco l’oro!

L’aggiunta dello zucchero addolcisce il riso e bilancia così il sapore asprigno delle bacche di crespino e la scorza pungente dell’arancia.

riso ingioiellato

Il riso persiano ingioiellato, Morassa Polow, è una preparazione che la tradizione vuole servito durante le celebrazioni nuziali.

Un piatto sontuoso che rappresenta la tradizione persiana di aggiungere frutta fresca e secca alle pietanze salate.

Riso ingioiellato alla persiana con verdure
Piatto: piatto unico
Cucina: Medio Oriente
Ingredienti
  • 300 g riso rosso o basmati
  • 1 arance grandi bio
  • 50 g bacche di crespino (o mirtilli rossi essiccati o uvetta)
  • 50 g di pistacchi (non salati)
  • 50 g di mandorle
  • 60 g di zucchero semolato
  • 30 ml di acqua di fiori d’arancio (facoltativo)
  • 2 zucchine
  • 1 melanzana piccola
  • 1 peperone rosso
  • 1 stecca di cannella
  • 2 bacche di cardamomo
  • qb menta o maggiorana (facoltativo)
Istruzioni
Cottura del riso alla persiana:
  1. Riempite d’acqua una casseruola, portatela a bollore e aggiungete il riso che avrete prima abbondantemente sciacquato. Cuocetelo per 8-10 minuti.
  2. Scolate il riso e passatelo subito in acqua fredda in modo che perda tutto l’amido (se basmati) e fino a che si raffreddi. Scolatelo e asciugatelo.

  3. Prendete la casseruola antiaderente e foderate il fondo con un foglio di carta forno umida.

  4. Aggiungete 2 cucchiai di olio e 50 g di burro, un bel po’ di sale e metteteci sopra il riso, un cucchiaio alla volta senza compattarlo, formando una piramide (questa forma permette di lasciare spazio al riso stesso per espandersi e allargarsi durante la cottura). Unite anche un pezzo di buccia di arancio (senza parte bianca).
  5. Avvolgete il coperchio con un canovaccio per non far disperdere il vapore, coprite la casseruola con il coperchio e cuocete per circa 1 ora.

  6. A fine cottura a vapore tutti i chicci di riso saranno belli soffici. Eventualmente prolungate la cottura ancora un po’.

Alternativa cottura riso:
  1. Se non avete molto tempo, potete cuocere il riso anche semplicemente lessandolo in abbondante acqua salata. Ovviamente il risultato sarà diverso ma, comunqu, nel complesso il piatto risulterà molto buono.

Preparazione del condimento:
  1. Mettete una padella capiente sul fuoco alto, con un po’ di burro e olio, aggiungete la frutta secca, le bacche di crespino (ben sciacquate), la scorza di mezza d’arancia tagliata a striscioline (sempre senza la parte bianca che risulterebbe amara), i 40 grammi di zucchero, poi mescolate rapidamente fino a che il burro e lo zucchero si sciolgano bene e tutti si amalgami. Mettete poi da parte.

  2. Nella stessa padella mettete un cucchiaio di olio, aggiungete l’acqua di fiori di arancio se volete, e un cucchiaio di zucchero.

  3. Unite le verdure tagliate a pezzi, la scorza dell'altra mezza arancia a striscioline e rosolate per 2 minuti.

  4. Unite la stecca di cannella, i semid elle bacche di cardamomo triturate e cuocete 1 minuto. Ora versate un po’ di acqua e cuocete una decina di minuti, fino a che le verdure saranno caramellate, cotte ma croccanti. Togliete la cannella.

  5. Su un piatto da portata condite il riso con il mix di verdure caramellate e di frutta secca .Decorate con la menta fresca o maggiorana.

  6. Non dimenticatevi la crosticina del riso!!

riso ingioiellato

Gli ingredienti speciali del riso ingioiellato

Il riso

Questo cereale è sicuramente un ingrediente antico ma ancora protagonista anche nella moderna cucina iraniana.

Il riso che più si avvicina alle varietà persiane è il basmati, un riso che riempie la casa con il suo particolare profumo.

Io questa volta ho voluto utilizzare un riso rosso, anch’esso molto aromatico.

Il riso rosso è un cereale di origine orientale ormai molto utilizzato anche nel nostro Paese e coltivato in Pianura Padana.

E’ un riso integrale particolarmente ricco di fibre e sali minerali, per la sua forma sottile e allungata, anche lui molto aromatico e quando cuoce sprigiona un’aroma avvolgente e invitante.

Nasce dall’incrocio del riso nero Venere con una qualità a chicco lungo ed è ideale per insalate di riso oppure accompagnato alle verdure.

Ricco di fibre e vitamine il riso rosso è indicato per tenere a bada il colesterolo cattivo ed è ideale per chi è a dieta.

riso ingioiellato
Il crespino

Altro ingrediente che caratterizza il riso ingioiellato è il crespino, una bacca che un tempo si utilizzava anche nella nostra cucina europea, ma ora lo si trova per lo più nella cucina mediorientale.

Le bacche di Crespino sono i frutti del crespino comune (Barberis vulgaris), un arbusto con rami spinosi che cresce spontaneamente in zone montagnose piuttosto aride.

Come dicevo è originario dell’Europa centro/meridionale ma attualmente è diffuso e coltivato particolare nel nord Africa, l’Asia centrale il nord America. In Italia l’arbusto cresce comunemente ma la bacca è oggi poco utilizzata.

Le bacche hanno una forma allungata e quando sono mature sono di colore rosso, caratterizzate da un sapore fortemente acidulo e rinfrescante e vengono solitamente usate disidratate.

Si possono utilizzare in aggiunta all’impasto di biscotti, ai risotti, alle insalate, a impasti lievitati, al pesce cotto in cartoccio, nei cereali consumati al mattino a colazione, oppure unito ad altra frutta secca come semplice ed efficace energy snack.

Nella cucina Persiana si utilizzano per cucinare tantissimi piatti, tra cui questo!

Potete acquistarle on line in shop specializzato in spezie, cercarli in qualche market etnico o sostituirli con mirtilli rossi secchi non zuccherati.

riso ingioiellato alla persiana

Se non volete perdere i nuovi articoli, potete seguirmi anche via e-mail, compilando il form che trovate sul menù laterale.

Vi arriverà una notifica ad ogni nuova pubblicazione. Iscrivetevi!

elisa firma

vi aspetto  su INSTAGRAMFACEBOOK

Commenti FB (se volete una risposta subito, scrivetemi nel form commenti, così ricevo la notifica)

Condividi la tua opinione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscrivita alla mia Newsletter per non perderti i nuovi articoli e per rimanere aggionato sulle ultime news!