In ANTIPASTI/ EUROPA

Cheesecake andaluso: con ricotta di bufala e gelatina al gazpacho

cheesecake-andaluso

Lo avevo detto che la prima cheesecake salata che ho fatto recentemente non sarebbe stata figlia unica! Ed ecco che appena si è presentata l’occasione per realizzarne una nuova versione, l’ho subito presa la volo.

Questo cheesecake ha voglia di allegria, di colore! » un cheesecake andaluso!

cheesecake andaluso

Nasce da una sfida tra 48 blogger selezionate da Vallé per testare un nuovo prodotto, Vallé&burro, invitandoci a realizzare una ricetta che rispondesse alla domanda “sei più dolce o salato?”

Ogni settimana 6 blogger si sfideranno tra loro con una ricetta a tema “dolce o salato”, che proprio voi potrete votare, per decretare il volto dolce e salato di Vallé!

Io mi sono sempre sentita un “salato” e ho ritenuto giusto rappresentarmi in questo modo! Ma ho voluto che il “salato” avesse la bellezza, le sembianze di qualcosa di “dolce”! E così è nato questo cheesecake!

cheesecake salato

Il mio cheesecake andaluso è da oggi in gara insieme ad altre 5 ricette: se volete sostenermi e votare questa mia proposta tra le ricette salate, cliccate questo link http://www.valledolceosalato.com ed esprimete la vostra preferenza!

Se vi fa piacere votatemi, basta un minuto e io ne sarò molto contenta!!! Se passerò questo primo turno, l’avventura continuerà!

cheesecake taralli grano arso

Per questo cheesecake ho deciso di realizzare la base con dei taralli di grano arso, mescolato con il nuovo prodotto valle&burro.

La farina di grano arso ha origini che nascono da uníantica tradizione contadina. I ricchi proprietari terrieri della Puglia dopo la mietitura del grano, facevano incendiare le stoppie, per liberare il terreno e creare uno strato di cenere che favorisse la concimazione del terreno, dando la possibilità ai contadini poveri di raccogliere i chicchi di grano bruciati rimasti per terra, dato che non potevano permettersi la farina “normale”.

Oggi la produzione e vendita di “vera ” farina di grano arso è vietata, perché contiene sostanze cancerogene. Quindi, oggi, per riprodurre i profumi ed il sapore di quella particolare farina, il grano viene prima tostato con metodi sicuri e poi macinato. Non propio arso, quindi, ma tostato.

Vallé & Burro é il condimento che ho utilizzato per creare la base del cheesecake, in alternativa al “classico ” burro: è senza olio di palma e comodo da usare, perché è sempre morbido, offre il sapore rotondo del burro ma con il 58% i grassi saturi in meno rispetto ai burri e ai melange più venduti.

cheesecake andaluso

Per il ripieno una crema realizzata con ricotta di bufala, con la sua consistenza cremosa e morbida e il suo sapore fresco e delicatamente dolce, insieme a dello yogurt greco, il tutto arricchito da un manciata di semi di papavero.

Per la gelatina del top, ho realizzato un gazpacho andaluso, una zuppa fredda con verdure crude, in questo caso, pomodori, peperoni, cetrioli: deliziosa, fresca, con la giusta acidità a compensazione di tutto.

cheesecake-andaluso

Cheesecake andaluso: con ricotta di bufala e gelatina di gazpacho
Per uno stampo da 18 cm
Realizzata da: Elisa - il fior di cappero
Ingredienti
PER LA BASE:
  • 150 g di taralli al grano arso
  • 60 g di vallé&burro
PER LA CREMA:
  • 160 g di ricotta di bufala
  • 170 g di yogurt greco
  • 60 g di panna fresca
  • 5 g di colla di pesce in fogli o 2 cucchiaini e mezzo di agar agar
  • una manciata di semi di papavero
PER LA GELATINA DI GAZPACHO:
  • 150 g di pomodori datterino o piccadilly
  • 50 g di cetriolo
  • 1 falda di peperone rosso
  • 1 falda di peperone giallo
  • 6 g di gelatina in fogli o 3 cucchiaini e mezzo di agar agar
  • 1 cucchiaio di aceto di vino rosso
  • 1 cucchiaio di olio extra-vergine di oliva
  • sale
  • pepe nero
PER LA DECORAZIONE:
  • 1/2 cetriolo
  • 1 falda di peperone rosso
  • 1 falda di peperone giallo
  • qualche seme di papavero
Istruzioni
Per la base:
  1. Sbriciolate i taralli e amalgamateli al burro. Mettete il composto sul fondo dello stampo che avrete rivestito con la carta forno, sia la base che i lati. Pressate con l'aiuto di un cucchiaio e riponete in frigo per circa 20 minuti a rassodare.

Per la crema:
  1. Mettete i fogli di gelatina ad ammollare in acqua fredda e, in una ciotola, mescolate la ricotta con lo yogurt, 40 grammi di panna, un pizzico di sale, fino a formare una crema dalla consistenza liscia e compatta.

  2. Riscaldate leggermente i 20 grammi di panna avanzata e scioglietevi i fogli di gelatina ben strizzati.
  3. Versate la crema sulla base e fate riposare per almeno 2 ore.
Per la gelatina:
  1. Lavate e asciugate tutte le verdure, tagliatele a pezzettoni e mettetele in un bicchiere per frullatore. Versate líaceto e líolio e frullate il tutto. Regolate di sale e pepe.

  2. Aggiungete la colla di pesce che avrete precedentemente ammollato, ben strizzata e fatta sciogliere in 10 ml di acqua tiepida.
  3. Quando il composto sarà liscio, versatelo sul cheesecake e riponete in frigo ad addensare per due ore o più.
Per la guarnizione:
  1. Tagliate le verdure a piccoli dadini.

  2. Estraete il cheesecake dalla tortiera e togliete con delicatezza la carta forno. Decorate con la dadolata di verdure.

Cheesecake salato

Se questa ricetta vi è piaciuta da oggi fino al 26 giugno potete darmi il vostro voto nella sfida “dolce o saltato” qui: http://www.valledolceosalato.com

Grazie!:

elisa firma

Facebook Comments

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Marta
    24 giugno 2016 at 18:33

    ehh tu con questa mi prendi proprio al laccio 😀

  • Leave a Reply